CORI A PALAZZO

di Mantova.com

Dal 6 al 30 giugno in spazi architettonici di particolare suggestione e con il contributo di interpreti selezionati.

Cori a palazzo diventa anche quest’anno un modo per avvicinare la Musica, con semplicità e gusto della scoperta, con proposte originali e inedite, spaziando tra esperienze di vari generi e stili, tutti accomunati dalle voci. Come sempre, si è voluto investire tutto sulla Musica per “fare e far fare la Musica” e soprattutto “per servirla“ in spazi architettonici di particolare suggestione e con il contributo di interpreti selezionati.
Il Festival in questi 24 anni ha visto avvicendarsi più di 100 gruppi vocali, italiani, cecki, americani, svedesi, tedeschi, francesi, olandesi, danesi, austriaci, svizzeri, russi, israeliani, estoni, giapponesi, con oltre 2000 esecutori, scelti senza preclusione di stili, ma solo per la loro provata e accreditata qualità artistica e per l’interesse dei programmi musicali proposti.

A Mantova, la purezza architettonica della chiesa di Santa Maria del Gradaro ospiterà il concerto inaugurale dell’ensemble femminile CAPPELLA ARTEMISIA, con le singolari musiche e laudi composte ed eseguite da monache di clausura nei conventi italiani del ‘600, proposta in ideale sintonia ed omaggio alle Suore Oblate dell’adiacente convento mantovano.

Per la prima volta il Festival sarà ospitato nel nuovo Auditorium C. Monteverdi di via Conciliazione, per il concerto di uno dei più prestigiosi ensemble vocali europei: il sestetto tedesco SINGER PUR, qui interprete di splendide canzoni d’amore e arrangiamenti tra il pop ed il jazz, da Monteverdi a Gershwin, da Irving Berlin a Sting. Walzer d’Amore poi al teatro Bibiena con il nostro Coro da Camera “RICERCARE ENSEMBLE”, che presenta i noti LiebesliederWalzer Op. 52 e Neueliebeslieder Op. 65 di J. Brahms e quelli pianistici dell’Op. 39, eseguiti insieme a Cecilia Baccolo e Chiara Soave, giovani pianiste già avviate ad una luminosa carriera ricca di prestigiosi riconoscimenti internazionali.

La seicentesca chiesa di Santa Apollonia in via Benzoni accoglierà gli stupefacenti Responsoria di Sabbato Sancto di Gesualdo da Venosa, proposti dall’ensemble vocale DE LABYRINTHO, felice ritorno dopo l’applaudito concerto dello scorso anno, “Prophetiae Sibyllarum”, opera segnalata tra le migliori incisioni dell’anno dalla rivista musicale Amadeus e insignita di cinque Diapason France.

A San Benedetto Po il Festival giunge nella giuliesca basilica polironiana, cuore del grande complesso benedettino, di cui si festeggia il millenario. Tornano, di nuovo graditi ospiti, i CANTORI GREGORIANI di Cremona, che riprendendo i temi dell’opera di Gesualdo, ripercorreranno la Passione di Cristo con antifone e salmodie gregoriane, in alternanza a testi recitati tratti dalla “Via Crucis al Colosseo” 1999 di Mario Luzi.

A Revere il cortile loggiato del grande Palazzo Ducale, sede storica del festival, ospiterà due prestigiosi appuntamenti: il concerto dell’OSLO CHAMBER CHOIR, vincitore di importanti concorsi, che proporrà brani d’ardita improvvisazione e della tradizione popolare norvegese e infine il concerto dei famosissimi SWINGLE SINGERS, ensemble londinese da oltre trent’anni presente nelle più prestigiose stagioni concertistiche e nei più importanti teatri del mondo. Un gruppo in cui le voci si fanno strumenti, passando da Bach a Mozart, fino ai Beatles, a Piazzola, Chik Corea e J. Hendricks, attraversando lo swing. Per tutti l’invito è quello di essere con noi in questi giorni di festa musicale. Associazione Musicale “Ricercare Ensemble”

 




Articolo postato in data 18/06/2008 da Mantova.com

Promozioni

1Corte Virgiliana dimora storica

A 8km dal centro di Mantova si trova Corte Virgiliana,antica residenza dei Gonzaga ( 1330 d.C.) e luogo di nascita del poeta Virgilio ( Andes 15. ...

Cerese(MN)
tel. 0376 448009
invia una mail invia una m@il

1Corte Virgiliana dimora storica